Lodi e Vespri

Della serie “iniziamo a prendere pratica con la liturgia delle ore” …

Molti sanno che un musulmano ha l’obbligo di pregare “cinque volte al giorno” e con una certa ritualità: all’alba, a mezzogiorno, a metà pomeriggio, al tramonto, e quando “cade la notte” … ed un cristiano?

Tralasciando le considerazioni di “alta teologia” per cui un Cristiano, sostanzialmente, prega “sempre” (anche quando dorme) … volendo stabilire un paragone con questi fratelli che con una certa serietà rispettano in genere con un certo rigore il loro “obbligo”, si potrebbe rispondere SETTE (numero, che fra le altre cose, non è stato scelto a caso): sempre all’alba (Lodi), al tramonto (Vespri), a mezzogiorno (sesta), a metà pomeriggio (Nona), prima di dormire (Compieta), ma ANCHE a metà mattinata (Terza) e … “di notte” (Ufficio delle letture).

Anche se non è scritto (ufficialmente) da nessuna parte, c’è da ritenere che l’abolizione dell’ora di Prima, abbia qualcosa a che vedere con il ri-stabilire questo numero di SETTE momenti di preghiera quotidiana, dato il significato di pienezza e di perfezione che la teologia cristiana da sempre associa a questo numero.

In principi e norme, al punto 37, possiamo comunque leggere «Le Lodi, come preghiera del mattino, e i Vespri come preghiera della sera, che secondo la venerabile tradizione di tutta la Chiesa, sono il duplice cardine dell’Ufficio quotidiano, devono essere ritenute le Ore principali e come tali celebrate».

Come iniziare quindi a pregare le Lodi ed i Vespri, da domani stesso? E’ molto semplice, e quello che sto scrivendo non è una battuta: da domani in poi, cascasse il mondo, quando ti svegli e vedi una nuova alba, ringrazia e Loda il Signore perchè ti è ancora concesso del tempo su questa terra, e alla fine del giorno, specie dopo una giornata di lavoro, ringrazia il Signore per quanto ti ha concesso in quel giorno.

Poi, con il tempo … verrà anche il momento di “unirsi spiritualmente alla Chiesa” nel fare queste preghiere …

Poi, con il tempo … per alcuni … forse verrà anche il giorno in cui le Lodi e i Vespri si pregheranno con alcuni salmi, chi più chi meno, chi secondo un calendario, chi secondo un’altro …

Ma niente e nessuno potrà impedirti, da domani e fino alla fine della tua vita, di recitare le tue “Lodi del cuore” ed i tuoi “Vespri del cuore” nello spirito che ti ho sopra suggerito … spirito del resto del tutto coerente con quella “Preghiera del cuore” che la Gospa ci chiede da quasi 40 anni …

Ave Maria!
Marco.

Pubblicato da

Marco Piagentini

Informatico dal 1981, Telematico dal 1988, Sistemista IT dal 1994 ed OT dal 2005, Strumentista dal 2005. DJ dal 1986, Fotografo dal 1994, Reporter della Gospa dal 2001 Runner dal 1979, Nuotatore dal 1980, Triatleta dal 2007, Quadratleta dal 2019

Rispondi