“Medjugore (micro)Report” del 4 Agosto 2011

Carissimi,

in questi giorni mi trovo a Medjugorje durante il Festival dei giovani per degli impegni che non mi permettono di seguirlo se non la sera, e che purtroppo non mi lasciano il tempo di condividere con voi qualche notizia come sono solito fare quando sono qui.

A dire la verità è ormai dal 24 giugno che raccolgo appunti di viaggio senza riuscire a trovare il tempo per riordinarli e inviarli, però stasera sono stato testimone di un paio di momenti decisamente singolari, e questo mi ha dato la forza di vincere il sonno per terminare di scrivere almeno queste poche righe 🙂

Quest’anno il festival si sta svolgendo secondo le date e lo schema ben consolidato ormai da anni: il numero di pellegrini presente è molto alto ma sicuramente non in aumento rispetto agli anni passati, verosimilmente anche per la vicinanza con la GMG di Madrid che inizierà fra meno di dieci giorni.

Ieri ero presente alla messa serale, seguita da un assemblea stimabile in circa 60000 persone, considerando che occupava il prato almeno fino all’altezza del Cristo Risorto; durante il festival ogni sera Padre Danko Perutina, dopo la benedizione e i sette Pater, Ave, Gloria, annuncia il numero di sacerdoti che hanno celebrato e delle persone che hanno seguito il festival via Internet: oggi i concelebranti erano 463, e gli spettatori da Internet circa 40.000!!!

Poi Padre Danko ha letto un messaggio, e io purtroppo sono riuscito a far partire il mio registratore con qualche istante di ritardo, documentandone solo questo frammento, che trascrivo fedelmente dalla traduzione simultanea di Josip Odak:

…i vostri giovani oggi siano disposti (di) permettere a Gesù di prenderli nel suo servizio, di essere testimoni del suo Amore, e di guarigione, come coniugi, come genitori, come Sacerdoti, (come) suore. In ogni caso con tutto il cuore sono con voi e gioisco a tante grazie che Gesù attraverso la Madonna in questi giorni vi dona.
Christoph, Cardinal Schönborn

Vorrei prima di tutto sottolineare che è ALMENO la terza volta che il Cardinale ha voluto far sentire la sua presenza a Medjugorje dopo la sua visita di fine Dicembre 2009: ero infatti presente sia per la messa del primo Gennaio 2011, che per quella che celebrava il 30° anniversario delle apparizioni, ed infine proprio stasera.

In tutti e tre i casi la vera e propria ovazione dell’assemblea è stato un segno tangibile del conforto che i pellegrini hanno provato nell’avvertire questo inequivocabile segno della “presenza della Chiesa”, attraverso il saluto di quello che ormai viene sentito come un vero “Amico” di Medjugorje, considerando che stasera il Cardinale ha specificato che scriveva dal luogo dei suoi esercizi spirituali!

Il programma è proseguito come al solito con la benedizione degli oggetti sacri, oggi impartita da Padre Marinko Sakota; quindi Padre Danko ha guidato una profonda preghiera di guarigione … e qui il secondo particolare che volevo raccontarvi: verso la fine della preghiera, quando Padre Danko ha guidato i giovani a chiedere perdono per tutti quei casi in cui avessero fatto ricorso a pratiche tipicamente New Age di ogni genere, Reiki, Yoga, lettura del palmo della mano, etc … dall’assemblea si stava levando uno spontaneo applauso di approvazione, che Padre Danko ha TACITATO prontamente con un repentino ‘SSSTTTTTTT’ dal microfono.

Dopo 10 anni di viaggi a Medjugorje è la prima volta che mi è capitato di assistere ad una cosa del genere, e se il gesto dell’applauso durante una preghiera può far storcere il naso a chi ha la cultura per capire che non è il gesto “liturgicamente” più opportuno in questo contesto, teniamo presente che resta l’unico modo con cui l’assemblea può efficacemente manifestare il proprio sentimento collettivo.

Nello specifico, il modo con cui il volume di questo applauso andava leggermente crescendo era veramente singolare … a me è sembrato un segno decisamente confortante, come se la consapevolezza per questi temi si stia finalmente iniziando a diffondere adeguatamente, e la gente approvi chi denuncia la pericolosità di queste pratiche così francamente davanti a tanti giovani.

Per ora vi saluto, ma a partire dai prossimi giorni dovrei riuscire ad avere più tempo per scrivere e condividere le tante foto e registrazioni che ho fatto in questi giorni.

In realtà avrei anche il desiderio di tornare a scrivere qualche cronaca giornaliera come ho fatto tante volte in questi anni … la mia idea sarebbe quella di raccontare quello che succede in ogni giornata della novena di preparazione all’assunzione della Beata Vergine Maria, Solennità che qui a Medjugorje è molto sentita e richiama sempre moltissimi pellegrini.

Vi chiedo quindi una preghiera in più perché io riesca ad avere modo di farlo, e che comunque tutto si svolga secondo la Volontà di Dio.

Medjugorje 4 Agosto 2011
Ave Maria!
Marco.

P.S. Una curiosità che mi è appena stata raccontata ora a colazione, da fonte più che certa e comunque presente ieri sera: ieri, durante l’apparizione che Ivan ha ogni giorno nella sua cappella privata mentre è qui a Medj, la Madonna ha detto esplicitamente che ha pregato per tutti i giovani presenti nell’area della Chiesa. Questo particolare, apparentemente scontato, ci aiuta a capire quante grazie riceviamo a Medjugorje senza neanche rendercene conto, ed in particolare quanto sia importante il momento in cui la parrocchia invita al silenzio e alla preghiera alle 18.40, e

quanto sia fondamentale essere li a pregare il rosario e non magari a passeggiare altrove ….

[Nota Facebook originale: 20110804-Medj_MicroReport.txt]

Pubblicato da

Marco Piagentini

Informatico dal 1981, Telematico dal 1988, Sistemista IT dal 1994 ed OT dal 2005, Strumentista dal 2005. DJ dal 1986, Fotografo dal 1994, Reporter della Gospa dal 2001 Runner dal 1979, Nuotatore dal 1980, Triatleta dal 2007, Quadratleta dal 2019

Rispondi